In diretta da…

Una mini vacanza a Genova con i bambini

By 28 marzo 2018 No Comments

Genova, il capoluogo della Liguria, è di certo una meta molto famosa per le famiglie grazie al suo Acquario. Oltre però a questa struttura, una delle più grandi del suo genere in Europa che ospita anche percorsi didattici pensati apposta per i più piccoli, la città merita più di un giorno e può essere la destinazione giusta per una mini vacanza in famiglia.

Noi ci siamo stati diverse volte e oggi vi racconto alcune delle attrazioni da vedere a Genova coi bambini per trascorrere qualche giorno in città magari affittando una casa vacanze che possa permettere tutta la libertà necessaria anche ai più piccoli.

Se deciderete, come vi consiglio, di trascorrere alcuni giorni in città, vi segnalo che proprio vicino all’acquario si trova una casa vacanza attrezzata con tutto il necessario per ospitare i bimbi (inclusi seggiolone, lettino, box e giochi) ed anche una laundry room a disposizione degli ospiti. Si tratta di un bilocale proprio nel centro storico di Genova, affacciato su una piazzetta immersa nel quartiere medievale da cui partire alla scoperta delle botteghe tipiche e degli antichi palazzi della città.

1° Giorno: Acquario di Genova

Dopo esserci sistemati nella nostra casa vacanze siamo partiti alla scoperta della città! La prima cosa che vi suggerisco di visitare è certamente l’Acquario di Genova. Si tratta una struttura veramente immensa con differenti ecosistemi acquatici dove vivono altrettanti animali molto diversi tra loro: delfini, razze, meduse che paiono quadri, pinguini e poi ancora piccolissimi anfibi e rettili tropicali. Nell’acquario potreste rimanere un’intera giornata senza annoiarvi e trovando sempre qualcosa di nuovo da scoprire e imparare, almeno per noi è stato così e per questo ci torniamo sempre volentieri.

2° Giorno: il Galata Museo del Mare e la Biosfera

Il vostro secondo giorno a Genova insieme ai bambini lo potreste dedicare sempre alla zona del porto, visitando però due attrazioni meno famose dell’Acquario anche altrettanto interessanti: il Galata Museo del Mare e la Biosfera. Iniziamo dal Museo Galata che è il più grande museo marittimo del Mediterraneo ed ospita una perfetta ricostruzione di una galea genovese su cui si può salire per scoprire com’era la vita dei veri marinai nei tempi antichi. Tra le mappe, i bestiari e i cimeli degli antichi naviganti vi imbatterete nella Sala degli Armatori, dedicato alla storia della città con alcuni filmati e un simulatore, e nella Sala della Tempesta, un’esperienza immersiva in 4D da sperimentare per vivere le emozioni di trovarsi in balia del mare tempestoso.

Usciti da lì potreste dirigervi verso la Biosfera, ovvero quella sfera di vetro che vedrete nel Porto Antico, per osservare la vegetazione e la fauna delle foreste tropicali. Oppure spostarvi verso il BIGO, l’ascensore panoramico progettato da Renzo Piano che permette di avere una meravigliosa vista sulla città. Da lì potreste concludere la vostra giornata dirigendovi verso il quartiere medievale per fare un giro tra le strette viuzze, ammirando le chiese e i bellissimi palazzi, facendo magari un aperitivo con una delle buonissime focacce sfornate dai fornai del centro e rientrando poi a casa per una cena tranquilla e per riposare un po’ in vista di una nuova giornata di esplorazioni.

 3° Giorno: Escursione in barca o Città dei Ragazzi?

Per il vostro terzo giorno a Genova coi bambini avete l’imbarazzo della scelta: se il tempo lo consente potreste organizzarvi per partecipare ad una delle escursioni in barca per vedere i cetacei che vivono nel Golfo di Genova. Anche se ovviamente non c’è nessuna garanzia di vederli è abbastanza frequente avvistare capodogli e anche delfini che saltano e giocano tra le onde intono alle imbarcazioni turistiche.

Se invece i musei non vi hanno stancati o il tempo non consente di uscire in mare potreste dirigervi verso la Città dei Ragazzi di Genova, una bellissima realtà pensata per bambini dai due ai tredici anni, con aree interattive e scientifiche, dove i più piccoli possono sperimentare e esplorare con i cinque sensi mentre i più grandi possono mettersi alla prova con la Thinkering Lab. In alternativa con i ragazzi un po’ più grandi vale la visita anche il Museo dell’Antartide, che consente ai giovani visitatori di emozionarsi vivendo le esperienze dei ricercatori in viaggio verso il Continente Bianco.

A questo punto la vostra mini vacanza a Genova coi bambini sarà terminata e torniamo nella nostra casa vacanze per trascorrere l’ultima serata a Genova. Io vi consiglio però di mettere già in previsione un ritorno visto che la città ha ancora molto altro da offrire alle famiglie, come il Dialogo nel Buio, il giro delle Botteghe Storiche, il Galeone Neptune e il Sommergibile Nazario Sauro oltre che ovviamente i paesini liguri che si trovano poco lontani. Quindi che dite, vi ho convinti a partire per Genova?

Questa location è stata recensita da una nostra blogger. Pronti ad andare a Genova?

Francesca di Patatofriendly

Travel blogger

I viaggi sono la mia passione insieme alla scrittura, adoro scoprire mete insolite e lasciarmi meravigliare ma da che sono mamma amo ancora di più vedere la meraviglia negli occhi di mio figlio quando viaggiamo insieme.